Archivi categoria: Scienza

RoboEarth Wikipedia per robot

Dopo quattro anni di attività di studio e di ricerca è giunto il momento di dimostrare l’efficacia e il valore pratico di RoboEarth. Si tratta di una piattaforma sviluppata degli scienziati di sei diversi istituti di ricerca europei che consente ai robot connessi online di acquisire nuove capacità imparando gli uni dagli altri.

Questa Wikipedia per robot, come è stata ribattezzata, verrà messa alla prova il 16 gennaio davanti ad una delegazione della Commissione europea chiamata ad assistere all’evento in Olanda, presso la sede della Eindhoven University of Technology.
Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Scienza, Tecnologia

Estinzioni di massa e mercurio

Il mercurio, rilasciato in gran quantità dalle eruzioni vulcaniche, potrebbe avere avuto un ruolo significativo nel fenomeno di estinzione di massa delle specie avvenuto nel periodo Permiano, circa 250 milioni di anni fa.

E’ l’ipotesi avanzata da tre scienziati, Hamed Sanei, Steve Grasby e Benoit Beauchamp, della University of Calgary che hanno illustrato i risultati della loro ricerca sulla rivista Geology.

Si tratta di uno studio che ha preso le mosse analizzando i records sedimentari nell’isola del Axel Heiberg, parte del territorio di Nunavut in Canada, da cui è emersa una presenza anomala di mercurio (Hg) in coincidenza con il catastrofico die-off al passaggio Permiano-Triassico quando la vita sulla Terra rischiò di scomparire del tutto.
Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Ambiente, Scienza

La rete della vita

I problemi della società globale contemporanea sono problemi sistemici. Significa che sono interconnessi e interdipendenti. Stiamo vivendo una crisi di percezione.

Mentre le cose cambiano le persone e le istituzioni sociali sono legate ad una visione del mondo sorpassata. Pertanto hanno una percezione della realtà inadeguata per affrontare la sfida di una società in cui cresce la popolazione e la connessione globale.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Ambiente, Scienza

Empatia

L’uomo è naturalmente incline soltanto all’egoismo, all’avidità e alla competizione?  Alla domanda Frans de Waal, etologo e zoologo di fama mondiale, risponde con un deciso no.

L’età dell’empatia”, l’ultima sua fatica letteraria, spiega nel sottotitolo, che recita “lezioni dalla natura per una società più solidale”, il vero significato dell’opera.

Il tentativo è quello di rintracciare dopo un’analisi oggettiva delle caratteristiche più intime della natura umana il fondamento di una convivenza tra gli uomini sotto il segno del legame sociale e della solidarietà.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Antropologia, Scienza, Teoria politica

Teoria dell’evoluzione

Ogni organismo vivente è frutto dell’attività genetica. Semplificando, un particolare gene determina un carattere (es. il colore degli occhi) il quale può esprimersi in forme alternative. Questa alternativa si specifica grazie ad una variante dello stesso gene detta allele.

I meccanismi di variabilità, funzionanti come processo casuale, interessano le forme alleliche. Tra queste ve ne sono alcune che aumentano la capacità di sopravvivenza e le possibilità riproduttive.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Scienza

Adolescenti

L’essere teenager non è una trovata pubblicitaria ma un momento cruciale e decisivo per lo sviluppo umano. Più precisamente, la fase adolescenziale rappresenta un tratto distintivo, una differenza biologica fondamentale della specie umana, ciò che la rende unica rispetto ad altri animali.

A pensarla così è David Bainbridge, docente di Anatomia clinica veterinaria all’Università di Cambridge e autore del libro “Adolescenti. Una storia naturale”. Oltre ad essere un periodo determinante della vita degli uomini, l’adolescenza è un tempo insolitamente dilatato, un processo lungo che dura un decennio, dai dieci ai vent’anni. Caratteristica anch’essa peculiare nel regno animale. Come mai?
Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Scienza

Homo sapiens. Encefalizzazione

Nel corso dell’evoluzione ci deve essere stato un momento (o una lunga fase) in cui il nostro neurocranio (nel quale c’è il cervello) è passato da dimensioni simili a quelle che ha uno scimpanzé attuale, che contiene un volume di meno mezzo litro, alle dimensioni del nostro che ne contiene quasi un litro e mezzo.

La paleontologia umana ha raccolto una messe di evidenze sull’argomento potendo così ricostruire un fenomeno di grande rilevanza che prende il nome di encefalizzazione.
Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Scienza

Tempeste

La Terra sta subendo gli effetti dei gas serra, segnatamente dell’anidride carbonica, immessi nell’atmosfera dall’uomo e il pianeta è entrato in una fase di riscaldamento a lungo termine.

James Hansen, climatologo di fama mondiale, direttore del Goddard Institute for Space Studies della Nasa, nel libro “Tempeste” espone le sue analisi con un linguaggio comprensibile ma mette paura il suo agitare lo spettro della “Sindrome di Venere”.
Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Scienza

Naso artificiale

Un gruppo di ricercatori appartenenti alla Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (Sissa) di Trieste in collaborazione con l’Istituto Italiano di Tecnologia (ITT) di Genova, ha scovato la proteina alla cui azione va ricollegato l’effetto di amplificazione dello stimolo odoroso.
Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Scienza, Tecnologia

Ecocidio

La Terra sta perdendo specie ad un ritmo che non ha precedenti nella storia umana. Siamo davanti ad una crisi paragonabile alle estinzioni di massa avvenute in passato.

Si può parlare di ecocidio, in quanto termine che identifica la portata e gli effetti di un disastro ecologico ed evolutivo provocato dall’uomo.

Date le prove della capacità distruttiva dell’essere umano si può ribattezzare la nostra specie Homo esophagus colossus : creatura dall’esofago ipertrofico in grado di divorare interi ecosistemi.

Lascia un commento

Archiviato in Scienza