Archivi categoria: Diritti umani

ISIS, sfida rezionaria globale

Avrebbe certamente di che lamentarsi Alessandro Di Battista (parlamentare #M5s ) nel leggere commenti e titoli al suo post del 16 agosto, pubblicato sul blog BeppeGrillo.it. Gente che non capisce le sfumature e va giù con l’accetta. Alcune sue affermazioni, decontestualizzate, sono oggetto di critica e scherno sui social media e sui giornali. Gente abituata a semplificare troppo, senza scorrere bene tutto il testo.

Di Battista può essere accusato di sostenere il gruppo ISIS (Islamic State of Iraq and al-Sham – jihadisti sunniti) che ha proclamato il Califfato in una zona tra la Siria e l’Iraq? No, perché accetta di qualificare questo gruppo come terrorista, metodo che non giustifica o approva. Eppure, rimane un fondo di ambiguità nel suo discorso.
Il terrorismo è un cancro, sostiene il parlamentare 5stelle, ma è un effetto non una causa. Di cosa è conseguenza? Dell’ingiustizia sociale. Chi e cosa l’ha determinata? Non è ben chiaro. Le cause sono solo esterne? O interne?

PS : La questione se il terrorismo nasca dal fanatismo o sia una “risposta a uno stato di cose percepito come profondamente, inaccettabilmente ingiusto” è stata affrontata da Franco Cardini (“La paura e l’arroganza”).
Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Diritti umani, Politica

Stop killer robots, campagna di Human Rights Watch

Human Rights Watch ha lanciato una campagna globale contro i Robot killer. L’obiettivo è quello di formare una coalizione mondiale per giungere alla definizione di un trattato internazionale che imponga un divieto preventivo e definitivo al loro sviluppo.
L’associazione per i diritti umani con sede a New York ha messo in guardia dal pericolo di una corsa mondiale alle armi robotiche che si potrebbe scatenare se fosse permesso anche ad un solo paese di realizzare queste infernali macchine di distruzione.

“Questo tipo di armi letali che sono in grado di colpire e uccidere senza intervento umano non dovrebbero essere mai costruite”, ha affermato Steve Goose, direttore della divisione armi di Human Rights Watch, in occasione della presentazione dell’iniziativa a Londra. “Un essere umano dovrebbe essere sempre coinvolto quando vengono prese decisioni sul campo di battaglia”. “I Robot killer infrangono i confini morali e legali, e vanno respinti in quanto ripugnano alla coscienza pubblica”.
Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Diritti umani, Tecnologia

Giovani europei contro odio e intolleranza online

Razzismo, xenofobia e intolleranza si diffondono sempre più online. Sul cyberspazio i giovani soprattutto vengono continuamente raggiunti da espressioni che incitano, giustificano o istigano all’odio.

Davanti a questo fenomeno estremamente preoccupante per le società odierne, la democrazia e i diritti umani, il Consiglio d’Europa lancia l’allarme promuovendo una campagna giovanile contro il discorso dell’odio su Internet. L’iniziativa “The No Hate Speech Movement” è stata presentata venerdì 22 marzo al Palais de l’Europe a Strasburgo alla presenza del Segretario generale Thorbjørn Jagland.
Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Diritti umani

Troppo razzismo su Internet

La crescita di siti web che promuovono il razzismo e l’odio impone agli Stati nuove misure volte a combattere l’ondata di estremismo online. L’allarme viene Mutuma Ruteere, esperto indipendente per conto delle Nazioni Unite, in occasione della presentazione nella sede dell’Assemblea Generale a New York dei risultati di una indagine sul razzismo su Internet e sulla presenza di partiti politici, movimenti e gruppi estremisti.

Con lo sviluppo del web il fenomeno della propaganda dell’odio razziale è cresciuto a dismusura. Secondo il Centro Wiesenthal dal 1995 al 2008 si è assistito ad un proliferare di siti, a migliaia, che promuovono xenofobia, discriminazione razziale e intolleranza. I gruppi estremisti, specialmente quelli di estrema destra, usano Internet e i social media non solo per diffondere le loro idee ma come piattaforma per reclutare nuovi adepti.
Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Diritti umani, Internet

Ergastolo e pena di morte

Dopo la pena di morte anche l’ergastolo è oggetto di critiche. In specie, da parte di alcuni settori si contesta la misura dell’ergastolo senza possibilità di liberazione condizionale (LWOP – Life without opportunity of parole).

L’incarcerazione a vita è una sanzione comminata per atti commessi di particolare gravità; è prevista in diversi paesi e nello Statuto della Corte Penale Internazionale.
Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Diritti umani