Archivi del mese: ottobre 2012

Primarie e politica

Cosa rappresentano le primarie? Un metodo democratico di selezione della guida politica. E’ democratico il metodo perché si rivolge agli iscritti e agli elettori di un partito o di una coalizione di partiti (il “popolo delle primarie”) cui è demandato il potere di scelta. Tanto più ampia è la partecipazione alle primarie tanto più democratica è la consultazione.

Le primarie italiane sono diverse da quelle degli Stati Uniti in quanto nelle prime gli elettori eleggono direttamente il candidato (suffragio diretto) nelle seconde i partecipanti designano indirettamente (elezione di secondo grado) la leadership votando i delegati, o grandi elettori, alla convention.
Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Politica

Berlusconi

Berlusconi è l’Uomo della Rappresentazione e non della trasformazione. La fase della Repubblica democratica incarnata da Berlusconi potremmo definirla quella della Grande Rappresentazione. Berlusconi ha cercato di rappresentare e rappresenta una fascia di italiani che ha coltivato l’ambizione di essere il Popolo italiano.

Io sono uno di Voi, Io sono come Voi : la sostanza del cosiddetto populismo berlusconiano è questa, una politica identitaria. E’ la fase della Repubblica in cui c’è bisogno di riconoscersi, identificarsi e non di autenticarsi.

Berlusconi è l’Uomo del Privato, cioè della società contro lo Stato (nel senso che lo specchio dello Stato non la riflette).

Berlusconi è la media e al tempo stesso il medium. Berlusconi è l’Uomo della televisione dentro la quale tende ad integrarsi, a rispecchiarsi e a mettersi in scena la “folla a distanza” (Gabriel Tarde).

3 commenti

Archiviato in Politica, Società, Teoria politica