Archivi tag: repubblica

Marco Pannella, ultimo grande rètore della Prima Repubblica

Marco Pannella è stato l’ultimo grande rètore della prima fase della #Repubblica democratica e costituzionale italiana.

Era un uomo di movimento, più che di governo. Un politico che concepiva il suo agire politico come battaglia culturale e sociale, di promozione o di difesa di diritti. In questo senso, i radicali, con la leadership di Marco Pannella, costruivano (costruiscono) iniziativa politica (con una inventiva senza pari) per creare le condizioni del riconoscimento o della tutela di un diritto.
Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Politica

Genny ‘a Carogna

No, Genny ‘a Carogna no. Oggi Genny ‘a Carogna e domani chi altro di peggio? Riccardo Tagliagola? Graziano U’ Porcu o Guglielmo La Bestia?

Bisogna cominciare ad alzare il tiro della critica su un fenomeno come quello del calcio che in Italia non è più soltanto uno sport ma un tassello di una partita di potere più generale.

Potere politico, di legittimazione sociale ed economico. Lo sport è bello, appassionante, ma il calcio ha assunto una dimensione più ampia che travalica il puro fatto sportivo.
Come mai i camorristi si infiltrano nelle tifoserie per impossessarsi del comando? Perché le masse tifose napoletane si fanno dominare e comandare a bacchetta da Genny ‘a Carogna?
Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Società

Di Repubbliche malandate e Monarchie inventate

In questi giorni, circolano strane teorie sulla trasformazione dell’Italia in una Monarchia. Stando a queste ricostruzioni sarebbe il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano con la sua attività a gettare le basi per il passaggio dal regime repubblicano, stabilito dalla costituzione del 1948, ad un novello regime monarchico.

Secondo Nicola Matteucci Repubblica e Monarchia rappresentano due forme di Stato differenti perché nella Monarchia

“il capo dello Stato accede al sommo potere per diritti ereditari” mentre nella Repubblica “il capo dello Stato che può essere una persona singola o un collegio di più persone (Svizzera) è eletto dal popolo o direttamente, o indirettamente”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Politica

Repubblica terza fase

“Se per democrazia diretta s’intende alla lettera la partecipazione di tutti i cittadini a tutte le decisioni che li riguardano la proposta è insensata” Norberto Bobbio

L’impeto della crisi si è rovesciato sulla politica. Dopo la “grande slavina” (L. Cafagna) del 1993, lo “tsunami” di Grillo del 2013.

Un paese non in grado di cambiare su proprio impulso quando necessario, viene cambiato dall’esterno. L’Italia ha sempre meno progresso economico, poca giustizia sociale e tanta, troppa inefficienza istituzionale.

Un movimento sociale, prima che politico, è asceso sul punto più alto della Repubblica democratica. M5S è lo sguardo severo, a volte truce e rabbioso, di una parte di società contro le dinamiche “immorali”, inconcludenti, succubi e di “casta” del potere. Milioni di persone ridotte al silenzio e colpite dalla crisi, snobbate o escluse dal “sistema” si sono riprese la parola alle elezioni. Siccome il mondo li sta cambiando a forza, adesso per avere voce in capitolo vogliono cambiare tutto il mondo, vogliono essere loro il Nuovo Mondo.
Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Politica