Giornalismo ricreativo della realtà

E’ particolarmente penoso vedere e ascoltare come i telegiornali trattano gli avvenimenti della realtà. In tv, il “giornalista” (uomo, o donna, che si occupa di cosa succede giornalmente) non cerca di comprendere il fatto e le sue dinamiche ma le reimpasta secondo un linguaggio che finisce per costruire una notizia.

La realtà, cioè, è costruita perché in fondo l’uomo è homo faber. L’uomo non vuole semplicemente osservare e riportare ma creare la realtà. L’uomo giornalista crea la sua realtà che non è più quella da cui prende spunto.

C’è, dunque, una ri-creazione, tipica della società spettacolista. Per comprendere la realtà bisogna demolire e destrutturare la figura del giornalista, specialmente quello televisivo.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Società

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...