Facebook rifiuta le pubblicità sulla marijuana

La vendita di marijuana è legale in Colorado e nello stato di Washington anche per uso ricreativo ma Facebook e Google non consentono la pubblicizzazione del prodotto.

Anche Twitter non è disponibile ad accettare annunci sponsorizzati e tweet di piccoli commercianti. La stessa Apple opera delle restrizioni su questo tipo di contenuti sul suo app store.

Il marketing dell’erba, che ha incominciato a prendere piede con l’inaugurazione dei primi negozi offline come quello aperto a Denver, sembra quindi trovare grossi ostacoli tra i principali attori del mondo online e mobile.

Un esponente della National Cannabis Industry Association, un gruppo che si occupa della commercializzazione delle imprese di marijuana a Washington, intervistato da Gigaom, sostiene di aver tentato di promuovere i prodotti su Facebook ricevendo però un rifiuto perché gli indirizzi attuali dell’azienda non lo permettono.

Anche la policy di Google AdWords vieta la pubblicità di droghe illegali o sostanze legali che hanno effetti psicoattivi come la marijuana e la cocaina.

Facebook e Google si sono premurate di sottolineare come le loro politiche subiscono un continuo aggiornamento e che quindi in un futuro, non immediato però, l’approccio sull’erba potrebbe cambiare.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Internet, Tecnologia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...