Lost (prima stagione)

Poniamo che il Destino o Fato (disastro aereo) mi dia l’occasione di ri-cominciare da capo. Dietro la nostra vita ci sono errori anche gravi (Kate). Nella vita che ho vissuto sono braccato, avvilito, non considerato, addolorato, scontento. A volte mi sento perso. Vorrei fuggire da questa realtà.

Ma ad un certo punto le circostanze mi mettono in una condizione di ricominciamento. La mia vita ri-comincia quando viene messa in gioco (incidente aereo). Il ri-cominciamento non è un fatto intenzionale, una scelta compiuta e programmata. Eppure un episodio che dipende da fattori esterni alla mia volontà mi induce a ritornare a fare i conti con le mie scelte, con ciò che voglio decidere. Ma possiamo cancellare il passato? Che significa che “siamo tutti morti” (Jack)? Siamo nell’al di là? E se siamo risorti cosa ci ha resuscitati?

Possiamo veramente ricominciare da zero? Il terzo episodio in effetti si intitola “Tabula rasa”. Il Fato mi dà una seconda opportunità facendomi perdere su un’isola.  Non c’è più uno spazio aperto, l’isola è uno spazio chiuso e nessuno verrà da fuori a salvarci.

L’esistenza degli individui proiettati per caso in una situazione insulare cambia la loro personalità (salvazione fisica non è salvazione psichica)? La condizione insulare rende più consapevole e migliore il soggetto che la sperimenta?

Ciò che precede la ricostituzione del vivere associato (e della liberazione) è la Catastrofe (piccola in Lost, grande in Jericho).

Perché si pensa ad una ri-fondazione della comunità? Perché le cose vanno storte (l’uomo è fatto di “legno storto” che non si può raddrizzare bene – Kant). Perché prevale il male?

Sul piano soteriologico la caduta (caduta = peccato?) sull’isola è l’evento che innesca il processo di possibile salvazione.

Il conflitto tra Jack e il Padre rappresenta il contrasto con Colui che ha generato la realtà, artefice così del bene come del male. Jack combatte e cerca di riparare il male con tutti i mezzi, mai rassegnato.

Non può esserci cancellazione postuma della realtà (dell’esperienza). L’esperienza riappare in flashback (memoria). Quanto il passato ipoteca il presente? Noi possiamo attraverso le nostre scelte (coscienza + volontà) liberarci dal passato (vedi episodio Ragione e sentimento) in cui le cose non sono andate proprio bene.

L’occhio che si apre non è solo l’organo della visione che rinvia al televedere ma anche il sintomo del risveglio dopo la morte o il buio (della ragione, della coscienza?).

Cos’è il Fato? E’ mera casualità o forza che incanala gli uomini su binari da cui non riescono a sottrarsi a prescindere dalla loro volontà (un corso inevitabile)? E’ tutto ciò che si oppone alla libera decisione e alla consapevolezza di essere in grado decidere l’una o l’altra alternativa? Dove prevale il Fato non c’è male oppure il fatto che gli uomini compiano del male viene giustificato con l’esistenza di un Destino?

Il Destino non è il Caso. Fate è una forza misteriosa che fa acquistare senso alla realtà. Ciò che succede rimanda al Destino. Quanto accaduto doveva accadere sia nella buona che nella cattiva sorte. Il Destino è una forza riconciliatrice con il reale. Dietro questo concetto c’è un’idea di qualcosa che guida, che sta dietro le quinte dell’agire umano.

La teoria del Fato non inibisce la volontà ma interviene sulla critica dell’agire. Se doveva accadere sono esonerato dalla responsabilità. Il dovere di accadere che inerisce alla concezione imperniata sul Destino propugnata dall’uomo di fede (Locke) è agli antipodi dell’etica del dovere dell’uomo di scienza (Jack). Dovere per Jack è agire per responsabilità che implica una scelta ragionata. Fare quello che si deve risponde ad una esigenza dettata dall’espressione della libera coscienza che è dentro di noi. Il dover succedere dato dal destino è collocato all’esterno (l’isola per Locke) del foro interiore.


Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Serie TV

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...