Match point

Se il secolo scorso è pervaso dalla speranza di un rinnovamento della società legato alla voglia di riscatto degli esclusi il millennio iniziato appare l’epoca del fine serie rivoluzionario.
Che cosa cerca un giovane irlandese nato da una famiglia povera nella Londra del XXI secolo se non la strada per uscire dalla condizione di basso lignaggio dalla quale proviene? Ed una bella e sexy americana, attrice alle prime armi poco talentuosa, non proverà il desiderio di far fortuna magari maritandosi con un rampollo di una ricca famiglia inglese? E la fortuna sarà prodiga per entrambi? Sarà dalla loro parte nel sostenere i loro disegni? Quando ci sarà bisogno la pallina del caso cadrà nel campo giusto?
L’avventura di Chris e Nola nel film di Woody Allen “Match Point” sembra dunque una partita in un gioco che è la vita dove contano certo le qualità personali ma anche essere fortunati. Le ambizioni sono importanti ma devono trovare un alleato, forte e potente per essere realizzate.
Ma la Dea Bendata con chi tesse la sua alleanza? Woody Allen afferma che nel Terzo Millennio la Fortuna va a braccetto con il Male. Il delitto paga e incontra sulla sua strada un insospettato e potente complice. Le malevoli intenzioni sotto il segno benigno della provvidenza non hanno altro che lo scopo di una vita all’insegna del denaro e dell’integrazione nell’alta società. I proletari di oggi sono soltanto dei cinici imitatori della benestante borghesia. Anche lì dove il sogno, l’ideale, cercano di far capolino la mannaia del Male è inesorabile e chiude la vicenda sempre a suo favore.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Cinema

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...